FISARMONICA: cromatica, pianoforte, diatonica

MusicaFunzionamento
La fisarmonica è uno strumento musicale a mantice, ad ancia libera.
Il principio di funzionamento è il medesimo dell’organo: comprimendo od espandendo il mantice e premendo tasti, si sollevano delle valvole che lasciano scorrere l’aria attraverso le ance. Le vibrazioni delle ance producono la nota corrispondente al tasto premuto.
Ad ogni tasto corrisponde un suono, prodotto da 2, 3 o 4 ance, che vibrano insieme per dare più potenza al suono e anche per poter ottenere registri diversi.
L’antico nome per questo strumento era “harmonika”, dal termine Greco ‘harmonikos’, che significa armonico, musicale.
Classificazione
La fisarmonica può essere classificata in base al modo di suonare:
– a bottoni dette cromatiche (Es. 52 bottoni e 80/120 bassi). Di solito è dotata di cinque file di bottoni: le prime tre file partendo dall’esterno   riproducono tutta la scala cromatica; le altre due sono facilitazioni e ripetono le prime due
038Fisarmonica01– a tastiera dette a pianoforte (Es. 41 tasti e 120 bassi). Il primo DO dell’ottava giusta corrisponde al DO centrale del pianoforte038Fisarmonica02In base ai suoni prodotti in apertura e chiusura del mantice:
cromatica se i suoni ottenuti aprendo o chiudendo il mantice risultano essere uguali
diatonica se i suoni ottenuti aprendo o chiudendo il mantice risultano essere diversi
038Fisarmonica03Contrariamente a quello che si possa pensare, la fisarmonica nasce e si sviluppa cromatica, solo verso gli inizi del ‘900 cominciano a comparire ed a svilupparsi i modelli a pianoforte.
COMPONENTI
La fisarmonica è composta dalle seguenti parti principali:
Mantice
038Fisarmonica04Il mantice è collocato nella parte centrale della fisarmonica ed è fissato nelle sue due estremità alle casse armoniche; è costituito da cartone pieghettato ricoperto di tela o di stoffa, con in più cuoio e metallo. Si usa per creare pressione e vuoto, indirizzando l’aria tra le ance interne.
E’ il cuore “espressivo” della fisarmonica ed ha le seguenti funzioni fondamentali:
– fornisce l’aria che, passando attraverso le ance, crea il suono dello strumento
– a seconda della pressione dell’aria, proporzionale al movimento del suonatore, il mantice crea l’espressione del piano e del forte
CASSE ARMONICHE
038Fisarmonica05Sono costituite da due scatole di legno fissate alla loro estremità al mantice.
Quando si preme un tasto, si attiva il cinematismo delle leve che sollevano la valvola corrispondente; l’aria può quindi scorrere attraverso i fori le ance.
038Fisarmonica05ALa figura sopra è riferita all’organo, ma il principio di funzionamento è il medesimo.
All’interno delle casse ci sono i seguenti componenti:
Somiere
Simili a delle grandi armoniche a bocca, sono costituiti da una struttura in legno, con una o più serie di buchi, ciascuno corrispondente ad un tasto della tastiera. Al somiere vengono fissate due piastre di alluminio con le ance e le valvole montate. Ad ogni foro corrisponde una valvola ed una o più ance.
038Fisarmonica06038Fisarmonica07Ancia
È il cuore sonoro della fisarmonica; è costituita da una lamina di acciaio, fissata ad una estremità alla piastra porta ance e libera di vibrare all’altra estremità. Le ance devono essere due per ogni nota, l’una in senso opposto all’altra, in modo che lo strumento suoni la stessa nota sia aprendo (tirare) che chiudendo (spingere) il mantice.
038Fisarmonica08Ogni ancia è dotata di una striscia di pelle, detta pellicina, che funge da valvola di ritegno.
Queste valvole regolano il flusso dell’aria e fanno in modo che le ance possano vibrare solo quando l’aria proviene da una direzione, bloccandone il flusso dall’altra.
Voci
Le voci sono una serie di ance montate insieme sullo stesso somiere. Esse sono accordate sulla stessa nota fondamentale, in modo da costituire una serie omogenea per timbro.
Dalle voci dipende la qualità ed il rendimento (volume) dello strumento.
Registri delle ance
I registri sono pulsanti disposti in una fila di tasti collocati vicino al mantice dalla parte destra (canto) e dalla parte sinistra (bassi).
038Fisarmonica09I registri azionano delle lamine perforate scorrevoli, poste in fondo alla cassa il cui scopo è aprire o chiudere tutta una serie di ance, in modo che 2, 3 o 4 ance vibrino contemporaneamente, altre siano eliminate, con combinazioni differenti, in modo da ottenere timbri diversi.
038Fisarmonica10I registri funzionano attraverso delle leve che controllano quale combinazione di ance viene usata, dai timbri più alti, a quelli più bassi.
Più voci ha una fisarmonica più registri può avere e questo aumenta le capacità espressive dello strumento, a discapito però del peso e della maneggevolezza. Con tre voci possiamo avere 7 combinazioni, con quattro abbiamo ben 17 combinazioni possibili.
Sopra ogni bottone dei registri, sono riportati dei “pallini” posizionati in vari punti. Questi indicano le ance, che vengono messe “in funzione” dal registro selezionato.
038Fisarmonica11All’esterno delle casse ci sono i seguenti componenti:
Griglie
Sono disposte su ogni lato delle casse e servono per l’ingresso e l’uscita dell’aria, di solito la griglia per la mano destra è la più grande.
File di BOTTONI o TASTI della tastiera
Cassa destra
La fisarmonica a pulsanti cromatica e il bayan, una variante Russa, usano una pulsantiera dove le note sono organizzate in maniera cromatica.
038Fisarmonica13La fisarmonica a pulsanti diatonica usa una pulsantiera limitata alle note delle scale diatoniche in un piccolo numero di chiavi.
038Fisarmonica14La fisarmonica piano usa una tastiera musicale simile a un piano, le alterazioni sono posizionate vicino al mantice.
038Fisarmonica15La mano destra normalmente è dedicata alla melodia e la sinistra all’accompagnamento.
cassa sinistra
La parte interna è simile alla cassa armonica destra, nella parte esterna ci sono le file dei bottoni dei bassi.
Struttura dei Bassi: Sistema Stradella o bassi standard
038Fisarmonica16(nella figura sopra manca la diminuita)
Solitamente ci sono sei file verticali. Le prime due, quelle dalla parte del mantice, sono note singole (Contrabbassi e Bassi), alcune note (Es. MI, DO) hanno pulsanti con concavità o perni per permettere al musicista di identificarle anche senza vederle, le restanti quattro suonano accordi di tre note che costituiscono gli accordi maggiori, minori, di settima e diminuiti.
Tutti gli accordi su una fila obliqua sono riferiti alla fondamentale che si trova sulla seconda fila verticale.
Per le fisarmoniche con 5 file, i bassi possono essere 40, 60, e 80, mentre per quelle con 6 file possono essere 48, 72, 96 e 120; le fisarmoniche sono spesso indicate con il numero dei bassi.
Tenendo conto che un’ottava è divisa in dodici mezzi toni, per suonare tutti i suoni fondamentali di un’ottava ed i relativi accordi, servono almeno 6 X 12 = 72 bassi.
Sistema bassi sciolti o free bass
Queste fisarmoniche hanno un dispositivo chiamato “converter” il quale consente, tramite un complicato meccanismo, che tutti i bottoni degli accordi producano note singole.
Ciò permette anche alla mano sinistra di suonare come la destra. Esse vanno bene per suonare più facilmente le melodie con la mano sinistra e sono spesso scelte per suonare la musica classica che prevede quattro o più voci.
Cinghie
Le fisarmoniche hanno due cinghie per le spalle per bilanciare meglio il peso, avere un miglior controllo sul mantice mentre si è seduti ed evitare di lasciar cadere lo strumento mentre si è in piedi.
La fisarmonica diatonica a pulsanti, può avere un’unica cinghia per la spalla e una piccola cinghia per il pollice della mano destra.

Link:
FISARMONICA: teoria, storia
FISARMONICA: Tipi

Annunci